Kategorie: Venerdì Italiani

Venerdi Italiani: Una nuova serie di incontri in italiano aperta a tutti, che prosegue la collaborazione tra DIK e FSZ per parlare di luoghi che non tutti conoscono. Un’Italia poco nota e poco celebrata, ma non per questo meno attraente. Un’Italia mai vista.
— — —
Eine neue, für alle offene Vortragsreihe auf Italienisch, die die Zusammenarbeit zwischen DIK und FSZ fortsetzt, um über Orte zu berichten, die wohl nicht alle kennen. Ein weniger bekanntes und gerühmtes, aber doch nicht weniger attraktives – eben ein noch nie gesehenes Italien.

Fr., 07.05.2021 um 18.30 Uhr – Venerdi italiano: Un’Italia mai vista – Comacchio e il Delta del Po (Emilia-Romagna, Veneto)

Dott.ssa Barbara Vaccari Codutti, Hannover

Online-Veranstaltung – Der Link zur Online-Veranstaltung wird in Kürze von der DIK bekannt gegeben

Erika Pederzoli www.flickr.com

Comacchio e il Delta del Po sono un angolo d’Italia spesso sconosciuto ai visitatori stranieri e, a volte, persino agli stessi Italiani. Esploriamo insieme l’antica storia di questa zona, le sue bellezze naturali e i miti e le tradizioni popolari che ad essa sono legate. Scopriamo i segreti della via dell’ambra e di Spina, la Venezia etrusca; percorriamo in bicicletta il Parco naturale del Delta del Po e passeggiamo per i canali di Comacchio, lasciandoci stupire dalla sua architettura e dalle sue tradizioni.

Poster

(mehr …)

Fr., 11.06.2021 um 18.30 Uhr – Venerdi italiano: Un’Italia mai vista – Percorsi in Val Trebbia (Emilia-Romagna, Liguria)

Dr. Luca Spani Molella, Hannover

Online-Veranstaltung – Der Link zur Online-Veranstaltung wird in Kürze von der DIK bekannt gegeben

Valtrebbia

Il nostro viaggio sarà non solo in una delle splendide valli appenniniche d’Italia, ma anche nella storia della Valtrebbia, a partire dalla battaglia tra i Romani e i Cartaginesi di Annibale fino alla caduta dell’Impero. Il viaggio riprenderà con le donazioni longobarde che portarono alla fondazione, da parte del monaco irlandese San Colombano, dell’abbazia di Bobbio (la capitale della Valtrebbia): uno dei fari di cultura dell’alto medioevo e ancora oggi in parte ispirazione del romanzo Il nome della rosa di Umberto Eco.

Giungeremo infine ai giorni nostri, alla repubblica partigiana di Bobbio e al presunto passaggio di Ernest Hemingway per questa valle come corrispondente di guerra degli americani, a definire questa valle come la “valle più bella del mondo”.

Poster

(mehr …)